… Verso gli anni 60 la frazione viene definitivamente abbandonata restando disabitata per una quindicina d’anni quando poi Gianfranco decise di allevare api in montagna, dove abitavano i suoi nonni. All’inizio degli anni 80 conobbe Roberta con la quale, in seguito, formò la sua famiglia. Nacquero tre bambini ed assieme si dedicarono all’allevamento di api, animali da cortile e capre, oltre a coltivare orti e piccoli frutteti con metodiu tradizionali senza l’uso di prodotti chimici. Vendendo i loro prodotti poterono, poco alla volta, acquistare l’intera frazione con il desiderio di far rinascere questo posto. Impararono a fare il pane, ripristinando il vecchio forno, a conservare frutti selvatici e ortaggi di loro produzione, a fare formaggi con il latte delle proprie capre. Ora Gianfranco non c’è più, prematuramente scomparso all’improvviso. Ci siamo noi: Roberta e Nadine, una dei tre figli. Attualmente in azienda sono presenti un ventina di capre da latte con le quali produciamo ” Ciabra ‘d Moussa ( Capra di Maussa ), formaggi a latte crudo ottenuti con cagliata lattica freschi e stagionati, al naturale o aromatizzati con erbe, bacche o semi, o ricoperti con foglie o carbone e ” Luna caprese ” formaggio a latte crudo ottenuto con cagliata presamica che permette di fare anche un pò di ricotta. Ogni quindici giorni produciamo anche yogurt. Oltre alle capre, che costituiscono l’attività principale, alleviamo anche una decina di pecore Frabosane per la produzione di agnelli da allevamento e da carne, galline per uova e carne e anatre. Cani e gatti da compagnia completano il parco animali. Una porzione dei terreni è destinata ad orto coltivato in modo tradizionale ed un piccolo frutteto. Abbiamo deciso di dare ospitalità per mettere a disposizione di persone amanti e rispettose della Natura questo luogo incontaminato e per supplire alla nostra impossibilità di spostarci a causa degli animali, avendo così egualmente l’opportunità di conoscere gente ed organizzazioni con le quali avere degli scambi. Gli ospiti avranno la possibilità di autogestirsi in ambienti interamente ristrutturati ed alimentati da impianti fotovoltaici. Per cucinare, oltre a moderne cucine a gas/ elettriche sono anche presenti cucine economiche a legna ( poutagè ). Agli ospiti che lo desiderano sarà data la possibilità di partecipare alle attività aziendali accompagnando Nadine o Roberta, altrimenti potranno godersi un soggiorno rilassante in tutta intimità cullati dal canto degli uccelli o dallo scampanìo degli animali al pascolo. E’ previsto anche l’accesso a gruppi autogestiti che intendano utilizzare gli spazi per fare dei corsi specifici: astronomia ( abbiamo un magnifico cielo non disturbato da fonti luminose vicine ), pittura, cucina, erboristica, yoga, lavorazione lana ( feltro ) ecc. A tutti diamo la nostra disponibilità di trasmettere le conoscenze acquisite nel corso di tanti anni vissuti a contatto con la Natura.